Pierandrea Usai

Pierandrea Usai

Collaboratore

Grande appassionato di ogni tipo di sport, calcio su tutti, e delle varie forme di giornalismo. Sogna di unire queste due passioni diventando giornalista sportivo a tutti gli effetti. Nato nel 1994 e cresciuto in un piccolo paese della Sardegna, laureato in scienze della comunicazione all'Università di Cagliari e poi in giornalismo e cultura editoriale presso l'Università di Parma, città dove vive tutt'ora. Da sempre divoratore di sport, ha maturato delle esperienze diverse di collaborazione e lavoro nel mondo del giornalismo sportivo. Giornalista e social media manager per il CUS Cagliari, redattore e commissario di campo presso una società sportiva dilettantistica del cagliaritano (SSD Mr. Soccer 5), collaboratore di testate online come Football News 24 e ParmAteneo.

Il Cagliari sull'Altare della speranza
di Pierandrea Usai

Il Cagliari sull'Altare della speranza

Il difensore rossoblù, alla prima stagione in Serie A, si è conquistato il posto da titolare dopo un avvio difficile. Nato a Bergamo, formatosi nelle giovanili del Milan prima di un rapido ritorno a casa in Serie D con la Virtus Ciserano Bergamo, con il suo gol alla Salernitana ha regalato nuove chance di salvezza ai sardi
Un minuto di Serie D 37esima giornata
di Pierandrea Usai

Un minuto di Serie D 37esima giornata

Siamo quasi agli sgoccioli del campionato di Serie D; i punti pesano come macigni e ogni giornata rappresenta un’altalena di emozioni. Andiamo ad analizzare, girone per girone, tutte le situazioni ancora aperte, con alcuni gruppi dove ci si gioca ancora tutto. Intanto però sono arrivate altre due storiche promozioni in Lega Pro.
Un minuto di Serie D 36esimo turno
di Pierandrea Usai

Un minuto di Serie D 36esimo turno

Niente gita fuori porta del 1° Maggio per le squadre dei gironi A, B, C, E – e per quelle che hanno recuperato degli incontri - che sono scese in campo anche ieri, in un turno molto intenso. Come nelle ultime due giornate, c’è chi festeggia, come il Novara che stacca il pass per la Serie C con due giornate d’anticipo, e chi si rammarica per la delusione.
            
          
Carica altri contenuti