De

Emilio De Leo, il sorriso di chi sa sognare
di Housefootball

Emilio De Leo, il sorriso di chi sa sognare

Nato a Cava de’ Tirreni il 18 gennaio 1978, è riuscito a farsi spazio nel mondo del calcio partendo dai dilettanti, come tecnico dell’Aquilotto Cavese, per poi entrare nello staff di Mihajlovic sulle panchine di Samp, Milan, Torino e infine Bologna. Merito delle partite analizzate su Youtube e di Fausto Salsano, suo concittadino. Ma anche e soprattutto della sua capacità di saper sognare
Mario Jardel: un destino chiamato calcio
di Francesco Carci

Mario Jardel: un destino chiamato calcio

L’ex calciatore brasiliano è stato uno degli attaccanti più prolifici tra fine anni '90 e inizio 2000, due volte Scarpa d’oro con Porto e Sporting Lisbona, anche se in Italia viene ricordato per una parentesi negativa all’Ancona. Suo figlio, anche lui centravanti, da gennaio gioca in Eccellenza con la maglia dell'Akragas
            
          
Carica altri contenuti