ATTENZIONE! La pagina non è pubblica, perciò è visibile solo da un amministratore.

Un minuto di Serie D
Diciannovesima giornata

Collaboratore
Pierandrea Usai
25/01/2022

Torna, dopo la lunga pausa della regular season, l’appuntamento con la nostra rubrica dedicata al campionato d’Italia. Anche in questo turno il Covid ha creato non pochi problemi alle varie squadre, con tanti rinvii da registrare. Il girone più martoriato è stato il primo (A), dove si sono disputate solo 3 partite su 10. Molti recuperi delle giornate precedenti sono invece programmati per mercoledì.

Concentrandoci sul calcio giocato, la giornata di domenica in Serie D ha messo in luce alcuni scontri molto interessanti, conferme rispetto alla fine dello scorso anno, ma anche cadute inaspettate.

Poco da segnalare nel gruppo A, dove Sanremese e Vado non sfruttano l’occasione per avvicinarsi momentaneamente ai piani alti, perdendo contro Rg Ticino e Sestri Levante. Al contrario, nel gruppo B, quasi tutti i match si sono disputati (tranne uno). Spicca il pareggio nel big mach tra Arconatese e Sangiuliano City, 1-1 con i padroni di casa in dieci; gli ospiti restano comunque in testa alla classifica, pur con una partita in meno. Sale al secondo posto il Desenzano Calvina, che sbanca il campo del Sona al 94’ grazie alla doppietta di Marangon. La Folgore Caratese vince e aggancia al quarto posto la Casatese, che cade 2-0 sul campo del Ciserano Bergamo.

Clicca qui sotto per ascoltare
il podcast della 19° giornata

Si gioca pochissimo nel girone C, dove però la cosa più interessante è successo lo scorso martedì, quando nel recupero della 13° giornata l’Union Clodiense è caduta sotto i colpi di Sinani, tripletta, del Levico Terme, che si è imposto 4-2 interrompendo l’imbattibilità dei veneti. Ieri invece solo 1-1 per il Levico; vittorie esterne per Campodarsego e Caldiero Terme.

Nel gruppo D l’attenzione era focalizzata sullo scontro al vertice tra Lentigione e Rimini, conclusosi con la vittoria degli ospiti, 0-2; i romagnoli allungano così a +6 sulla compagine emiliana, scavalcata dal Ravenna, che ha liquidato 3-1 il Ghiviborgo. Brutto stop per l’Athletic Carpi, battuto e agganciato in classifica dal Serravezza Pozzi. Tante partite rinviate anche nel girone E, dove giocano e vincono le prime due della classe: San Donato e Poggibonsi, rispettivamente in casa di Cannara e Cascina. Perde in casa il Lornano Badesse, quarto, contro la Sangiovannese. Bella vittoria per la Pianese, 4-1 sul fanalino di coda Pro Livorno.

Nel girone F brutto choc alla ripresa per la capolista Recanatese, sconfitta 1-0 a Chieti; i marchigiani non perdevano dalla prima giornata di campionato e venivano da 5 vittorie di fila, prima della sosta. Successi per l’Atletico Terme Fiuggi, che consolida il terzo posto, e per il Notaresco che aggancia la quarta posizione. Anno nuovo, niente vita nuova per l’Aurora Alto Casertano (0-4), sempre alla ricerca della prima vittoria.

Nel girone G rinvio del match per il Giugliano capolista; provano allora ad approfittarne dietro. La Torres passa 3-0 in casa dell’Atletico Uri; il Team Nuova Florida espugna 2-1 il campo dell’Afragolese, bissando il successo ottenuto nel primo recupero, giocato mercoledì: per i romani   -10 con tre partite in meno. L’Ostiamare sale al quarto posto, grazie al successo per 2-0 in casa del Formia.

Nel gruppo H grande prova di forza delle due capoliste, che continuano ad andare avanti a braccetto; 0-3 esterni sia per il Bitonto, contro la Nocerina, che per l’Audace Cerignola, contro il Sorrento. Nette affermazioni anche per il Fasano, 5-2 sul Gravina, scavalcata al quarto posto, e per il Molfetta, 5-0 sul Nardò. Importante successo per il Brindisi, il secondo in campionato, nello scontro di bassa classifica contro la Virtus Matino. Chiudiamo la panoramica con il raggruppamento I, dove la giornata sorride soprattutto alla Cavese, seconda in classifica, che sbanca 1-2, all’ultimo respiro, il terreno dell’Acireale, nello scontro ad alta quota. Rallenta in vetta la Gelbison, fermata sullo 0-0 nel derby contro il Santa Maria Cilento. Pari anche per il Lamezia Terme, che resta terzo a -3; si avvicina invece il Paternò, con la manita rifilata al Cittanova. Il Biancavilla passa 0-1 in casa del Castrovillari e abbandona l’ultimo posto in graduatoria.

Sul fronte marcatori tutto invariato, nessuno dei principali cannonieri è andato a segno; Vuthaj resta dunque saldamente in testa. Da segnalare la tripletta di giornata che porta la firma di Vitali, del Brusaporto.


Ti potrebbe interessare

Gabriele Cioffi, mister resilienza

Gabriele Cioffi, mister resilienza

Da calciatore ha iniziato dal basso e ed è arrivato in Serie A a 31 anni nonostante tanti infortuni. Da allenatore ha fatto lo stesso, girovagando in tutto il mondo prima di cogliere al volo l'occasione arrivata grazie all'Udinese. Benvenuti nel mondo di “Cioffiducia”
Un minuto di Serie D 38esima giornata

Un minuto di Serie D 38esima giornata

Siamo giunti all’ultimo turno del Campionato D’Italia, almeno per quattro gironi, ed è dunque tempo di verdetti definitivi. L’arrivo anticipato dell’estate ha portato con sé anche una grandinata di rete, visto che si sono realizzati addirittura 275 gol, record stagionale. Minuti di recuperi decisivi in molte sfide e altre tre compagini conquistano la Serie C!

Iscriviti subito, per te esclusivi vantaggi dei nostri partner