ATTENZIONE! La pagina non è pubblica, perciò è visibile solo da un amministratore.

Violentemente contro: il calcio vicino alle donne

Collaboratore
Sebastiano Moretto
20/11/2021

Giovedì 25 novembre si festeggia la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: sono tante le iniziative, portate a termine e in programma, che i club della Lega Nazionale Dilettanti hanno messo in campo insieme ad enti che si occupano di promuovere il rispetto verso il mondo femminile. Scopriamo insieme alcune di queste

In un mondo perfetto la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne non esisterebbe, perché quest’assurdo fenomeno, di cui leggiamo con frequenza sulle cronache quotidiane, non farebbe parte della nostra vita. Tuttavia, il femminicidio e la violenza contro il genere femminile esistono eccome. E rappresentano una sconfitta per tutti noi. Proprio per questo è necessario alzare quanto più possibile la voce, non solo lanciando messaggi sui social – tra foto con i rossetti e altri post simili – ma anche sfruttando attraverso quei “mezzi” che creano aggregazione e che accomunano tutte e tutti, come il calcio. E' questo il motivo per cui ogni anno, di questi tempi, alcune società della Lega Nazionale Dilettanti - e non solo - scendono in campo con iniziative dedicate alla violenza contro le donne: per dare battaglia e non rendere vano il significato del 25 novembre.

Il grande cuore della Roma Calcio Femminile

Un antipasto di quello che succederà nel corso della prossima settimana lo abbiamo avuto lunedì 15 novembre: al “Fulvio Bernardini” di Pietralata (XXI quartiere di Roma), la Roma Calcio Femminile, squadra che milita in Serie B, ha aderito alla “Partita della parità e del rispetto”, promossa da Amnesty International Italia, Assist, AIC, Sport4Society, UISP e Usigrai. All’evento hanno partecipato volti noti, come Ubaldo Righetti, Matteo Brighi e Simone Perrotta, ma anche giornalisti d’eccezione quali Carlo Paris e Riccardo Cucchi, accompagnati dalla deputata Chiara Gribaudo, l’ex maratoneta Lucilla Andreucci e l’attrice Daphne Scoccia. Suddivisi in due squadre, quella blu della “parità” e quella bianca dei “diritti”, si sono sfidate sul rettangolo verde accogliendo a braccia aperte tre ex calciatrici del Bastian F.C. di Herat, sfuggite al regime talebano e ora residenti a Firenze.

Inoltre il club giallorosso, nell'ambito del progetto Roma Cares, in occasione dell’appuntamento “A scuola di tifo – Che talento queste ragazze” ha fatto incontrare le giocatrici Camelia Ceasar e Lucia Di Guglielmo con 19 ragazzi del quinto anno dell’Istituto Tecnico Industriale Statale “Galileo Galilei”. Temi affrontati: la discriminazione di genere e la lotta alla violenza contro le donne.

Dalla Liguria alla Toscana, tutti in campo

Sabato 20 novembre, sul campo sportivo “Bagni Italia Genova” del capoluogo ligure, si è invece svolto un triangolare di calcio femminile promosso dall’associazione “Per non subire violenza”. Quest’ultimo è un luogo di accoglienza, creato ad hoc per donne che ricevono danni in ogni loro forma: per supportare la causa sono scese in campo le squadre amatoriali di San Teodoro Ketzmaja, Polizia Locale Genova e Cama.

Spostandoci più a sud, per l'esattezza in Emilia Romagna, a Ravenna sono giunti alla settima edizione della campagna di sensibilizzazione della cittadinanza contro ogni forma di discriminazione. Quest'anno la squadra maschile della città, che gioca nel girone D di Serie D, ha prestato volti e voci per realizzare un video diffuso su Facebook, nel quale i calciatori hanno letto una poesia di Frida Kahlo. Nell'ambito della stessa iniziativa, prima del calcio d’inizio del derby contro il Forlì di domenica 21 novembre una delegazione dell’associazione Asja Lacis leggerà un brano volto a evidenziare la considerazione della figura femminile nella cultura di massa.

I giocatori del Ravenna in campo durante le riprese del video

Infine, nella giornata di giovedì 25 novembre abbiamo scovato due interessanti iniziative serali. La prima - in rigoroso ordine cronologico - è in programma alle ore 19.30 allo stadio “Bonaiuti” di Vergato (Bologna), dove si disputerà un'amichevole molto particolare tra la formazione di casa, militante in Terza Categoria, e la squadra femminile del Bologna FC 1909, inserita nel girone B di Serie C.

I capitani del Vergato e del BFC Femminile si stringono la mano

Per la seconda inizitiva, prevista alle ore 21, bisogna volare in Toscana, vicino ad Arezzo: in località Oltrappennino a Bagnoro si terrà una cena di beneficenza in favore dell’associazione “Pronto Donna”, organizzata da Orgoglio Amaranto. Una serata speciale in cui l’ACF Arezzo, squadra che milita nel girone A di Serie C Femminile, non farà mancare il proprio apporto.


Ti potrebbe interessare

Match analysis: dal ruolo alla funzione VIDEO

Match analysis: dal ruolo alla funzione VIDEO

Dalla Serie A ai dilettanti, nel calcio moderno ogni ruolo predefinito si trasforma in base alle caratteristiche del singolo, della zona di campo, della fase di gioco e dalla filosofia che accomuna la squadra. Attraverso l'analisi della Juventus 2021-22 abbiamo posto l'accento su questo aspetto chiave
Impianti: Boreale Don Orione, orgoglio di Roma Nord VIDEO

Impianti: Boreale Don Orione, orgoglio di Roma Nord VIDEO

Storica società sportiva romana nata nella parrocchia di Ponte Milvio, lavora da sempre per offrire ai giovani del quartiere un modello di insegnamento e tenerli lontano dalla strada. Il campo in erba artificiale, prodotto di 2 anni di “fatiche”, ospita ogni settimana quasi 400 tra ragazzi e ragazze
Scarpe da calcio: vietato sbagliare la scelta! VIDEO

Scarpe da calcio: vietato sbagliare la scelta! VIDEO

Dopo la puntata dedicata ai tipi di scarpe e ai tacchetti da utilizzare in base al tipo di terreno, in questo secondo appuntamento con la dottoressa Maria Conforti, fisiatra e medico sportivo, scopriamo quali materiali scegliere e cosa può succedere se ci si allena con gli “scarpini” sbagliati

Iscriviti subito, per te esclusivi vantaggi dei nostri partner